Blog della Teca

Riflessioni sulla spiritualità, lo gnosticismo e il nostro modo di vedere la vita



Enneagramma: Settima influenza, Il Sole

Venerdì, 15 Luglio 2016 11:38 Scritto da 
1. Descrizione del mito greco-romano di Apollo
Apollo nacque, come sua sorella gemella Artemide, dall'unione extraconiugale di Zeus con Leto. Quando Era seppe di questa relazione, desiderosa di vendetta, proibì alla partoriente di dare alla luce suo figlio su qualsiasi terra, fosse essa un continente od un'isola. Disperata, la donna vagò fino a giungere sull'isola di Delo, appena sorta dalle acque, ancora galleggiante sulle onde e non ancorata al suolo. Essendo perciò Delo non ancora una vera isola, Leto poté darvi alla luce Apollo ed Artemide.
Un mito degli inni omerici racconta dell'incontro tra il giovane Ermes e Apollo. Ermes, appena nato, sfuggì alla custodia della madre Maia ed iniziò a vagabondare per la Tessaglia, fino a imbattersi nel gregge di Admeto, custodito da Apollo. Ermes riuscì con uno stratagemma a rubare gli animali e, dopo essersi nascosto in una grotta, usò gli intestini di alcuni di essi per confezionarsi una lira. Quando Apollo, infuriato, riuscì a rintracciare Ermes e a pretendere, con l'appoggio di Zeus, la restituzione del bestiame, non poté fare a meno di innamorarsi dello strumento e del suo suono. Alla fine accettò di lasciare ad Ermes il maltolto in cambio della lira, che sarebbe diventata da allora uno dei suoi simboli sacri. Divenne così il Dio della musica.

Un giorno Cupido, stanco delle continue derisioni di Apollo, che vantava i titoli di dio più bello, dio della poesia nonché di ottimo arciere, lo colpì con una delle sue frecce d'oro, facendolo cadere perdutamente innamorato della ninfa Daphne. Allo stesso tempo però colpì anche la ninfa con una freccia di piombo arrugginita e spuntata in modo che rifiutasse l'amore di Apollo ed addirittura rabbrividisse per l'orrore alla sua vista. Perseguitata dal Dio innamorato, la ninfa, piangendo e gridando, chiese aiuto al padre Penéo, Dio del fiume omonimo, che la tramutò in una pianta di lauro. Apollo pianse abbracciando il tronco di Daphne che ormai era un albero. Per questo il lauro divenne la pianta prediletta da Apollo con la quale era solito far ornare i suoi templi ed anche i suoi capelli.

Uno dei miti più conosciuti riferiti ad Apollo è quello della sua triste storia d'amore con il principe spartano Giacinto. I due si amavano profondamente, quando un giorno, mentre si stavano allenando nel lancio del disco, il giovane venne colpito alla testa dall'attrezzo lanciato da Apollo, spintogli contro da Zefiro, geloso dell'amore fra i due. Ferito a morte, Giacinto non poté che accasciarsi tra le braccia del compagno che, impotente, lo trasformò nel rosso fiore che porta il suo nome e con le sue lacrime tracciò sui suoi petali le lettere άί (ai), che in greco è un'esclamazione di dolore.

2. Descrizione dell’influenza solare: l’ingenuo
Il Solare puro è senza difese, non ha le doti per adattarsi come gli altri enneatipi, e allora soffre. È molto sensibile al dolore degli altri, più che al proprio. È eccessivamente ingenuo, ipersensibile e credulone. Ha vissuto un'infanzia piena di fantasie in cui non gli è stata insegnata la limitazione. Non conosce le proprie potenzialità e i propri limiti e quindi facilmente perde il senso di se stesso.

3. Indicazioni per il riconoscimento dell’influenza solare
Il Solare è l'unica tipologia che può avere in sé tutti gli altri elementi dell’Enneagramma ed essere accompagnato a tutte le altre influenze (es. lunare/solare o lunare/venusiano/solare ecc.). La solarità tende ad annacquare gli enneatipi.
Il Solare è molto attaccato al proprio mondo infantile e all'immaginazione. Esagera nel raccontare le proprie esperienze a causa della sua grande sensibilità. In generale è fragile di salute sia a livello fisico che psichico.
Ultima modifica il Venerdì, 15 Luglio 2016 12:44
Letto 1192 volte
Ti piace?
(5 Voti)

Commenti (0)

Rated 0 out of 5 based on 0 votes
Ancora non ci sono commenti dei visitatori.
Perchè non inizi tu ad attivare il dibattito?

Lascia un Commento!

Per pubblicare IMMEDIATAMENTE i tuoi commenti Registrati o Entra nel tuo account. Sign up or login to your account.
Allegati (0 / 3)
Share Your Location
Avvio Cron Job