Blog della Teca

Riflessioni sulla spiritualità, lo gnosticismo e il nostro modo di vedere la vita



Esperienze interiori: la lotta interiore

Sabato, 15 Novembre 2014 00:00 Scritto da 
In un mondo incantato viveva un valore inestimabile, rinchiusa nelle celle segrete di un bellissimo castello per proteggerla da qualsiasi cosa potesse giungere dall'esterno. Le porte del castello potevano essere aperte o chiuse dalle chiavi che un valoroso cavaliere deteneva per ragioni divine. Il valoroso cavaliere, mutato da un incantesimo, nelle sembianze di un mostro feroce, poteva disporre di animali feroci che ubbidivano ai suoi comandi. I cani a tre teste ululavano e abbaiavano e avevano la bava alla bocca; il serpente si muoveva silenziosamente e raramente poteva essere scorto; c'era anche una chimera, dalla folta chioma e dalle strane sembianze, che terrorizzava chi era alla sua vista; c'era anche un mostro antico, una bestia infuocata, la più terribile di tutte. Era questa che aveva le chiavi delle segrete.

Un giorno un vecchio bussò al castello e cercò di aprire la porta. Che vuoi vecchio? Ululò il cavaliere che teneva i cani con la bava alla bocca... Cerco la Principessa, perché la porta è chiusa a chiave? Io della mia porta faccio quello che voglio, vattene e non scocciare disse il cavaliere accarezzando la chimera. Ma mi ha chiamato Lei! Rispose il vecchio. Io ti posso fare pure entrare disse il mostro, ma la bestia infuocata ti divorerebbe in un sol boccone! Correrò il rischio, disse il vecchio con lo sguardo verso il basso...

Entrò nel castello incantato e dovette lottare con i cani, con il serpente e con tutti gli altri animali. Ormai era esausto ma gli animali erano più stanchi di lui. Si sentì un tuono in lontananza e le genti del castello scapparono a gambe levate. Gli animali sparirono. Il silenzio veniva tagliato dalle frustate della coda infuocata della bestia che raggiunse il vecchio e rise. Degli aliti infuocati venivano sputati dalla sua bocca e incendiavano qualsiasi cosa fosse nelle vicinanze. Il vecchio a occhi bassi disse: eccoti, cercavo proprio te. La bestia ruggiva, sputava fuoco, e cercava di spaventare il vecchio. Sono venuto per te disse alla bestia, mi hanno detto che sei la creatura più terribile di questo mondo. Ma chi me lo ha detto mi ha anche consigliato di portare con me questa colomba. È una colomba speciale, quando vuole brucia e rinasce. Non si sa perchè lo faccia ma lo fa. E dove la tieni questa colomba? Tuonò la bestia. Nel mio cuore, rispose il vecchio.

La bestia prese il vecchio e lo scaraventò al muro. Si avvicinò a lui e la colomba che era nel suo cuore brucio così intensamente che la bestia rimase accecata da tanta magnificenza. I colori e i giochi che quella luce poteva creare, sbigottirono la bestia infuocata che era meravigliata. Mai aveva visto niente brillare più intensamente delle sue fiamme. Chi sei!? Urlò spaventata. Sono la Principessa di questo castello disse la colomba. Non è possibile, replicò la bestia, sei chiusa nelle segrete per nostro stesso accordo. Mi hai nascosto talmente bene, che ho dovuto faticare molti anni per venirti a dire che non c'era più bisogno di tanta difesa. E tu chi sei? Chiese la colomba. Sono la principessa di questo castello, rispose la bestia. Ma come, si meravigliò il vecchio, la principessa è rinchiusa nella segreta!
La bestia prese la chiave e aprì la cella.

Con meraviglia la colomba e la bestia videro una luce talmente intensa e bella che non poteva essere guardata direttamente. Per vedere quella che è la Luce rifulgente dalla Perla che la generava, dovevano guardarsi una negli occhi dell'altro. Facendo così non solo vedevano quella magnifica luce vivificante, ma vedevano se stessi...
Ultima modifica il Martedì, 03 Maggio 2016 19:34
Letto 3212 volte
Ti piace?
(49 Voti)

Commenti (1)

Rated 0 out of 5 based on 0 votes

Eh si.
Da tempi remoti, Miti, Fiabe, Racconti, Drammi Teatrali, Musiche ..... sotto varie spoglie, attraverso svariate allegorie, non fanno che parlarci di NOI.
Della straordinaria avventura che è la Conoscenza di noi stessi.
Il Viaggio dell'Eroe, il Buon Combattimento.... il Guerriero di Luce......il Viandante....
il tema del Viaggio.... del Cammino..... della Battaglia contro i Mostri che incontriamo...
E' vecchio quanto e più del mondo, ed è ricorrente nella letteratura e nella cultura della più svariate Tradizioni.
L'allegoria del Viaggio esteriore, rimanda al Viaggio Interiore dell'Uomo....
Alla dantesca discesa all'interno (del proprio) Inferno.....
All'incontro, con i Mostri, coi propri Nemici, che sono, sempre, in realtà, Interiori.
Alla Prova.
Alla battaglia (Interiore) con loro.
Alla conquista della Perla (Interiore) , del Diamante, o della bella Principessa (la conquista di Sè stessi).
Allora....
BUON VIAGGIO A TUTTI I COR-AGGIOSI CERCATORI!
"PER ASPERA AD ASTRA"
Grazie per il bell'articolo!
Gi

  Allegati
  Ospite
Ancora non ci sono commenti dei visitatori.
Perchè non inizi tu ad attivare il dibattito?

Lascia un Commento!

Per pubblicare IMMEDIATAMENTE i tuoi commenti Registrati o Entra nel tuo account. Sign up or login to your account.
Allegati (0 / 3)
Share Your Location