Blog della Teca

Riflessioni sulla spiritualità, lo gnosticismo e il nostro modo di vedere la vita



Quella volta che sono nato

Venerdì, 17 Marzo 2017 19:46 Scritto da  Luciano Cercatore
Credo di essere arrivato al dunque. Ho deciso di tenere gli occhi aperti per vedere. E ho visto.
Caduto in una botola di disgusto, non accettazione, follia di oscura rabbia, ho ringhiato per settimane ai medici, alla vita, a me stesso. Prima ho gridato che la diagnosi non era vera: avete sbagliato, stronzi! Poi mi sono dato per spacciato. Di sicuro. Poi ho iniziato a curarmi con metodi alternativi. Mi vergogno un po’ a dirtelo, ma ho alla fine consultato stregoni di ogni genere pur di non cominciare la terapia. Chemio. Dura perfino da dire. Sconfitto, alla fine ho offerto il mio corpo.
Gli amici. Mi rassicurano, mi invitano a pensare positivo: Luciano, lo sai che ormai si guarisce da queste cose. Cose? La fate facile, dall’alto della vostra buona salute. Qualcuno ha provato ad attaccare la tiritera del: è capitato perché hai una lezione da imparare. Toglietevi di mezzo, dai. Meno male, molti si sono dileguati. Adesso sopporto pochissime persone al mio fianco. Quelle che sanno stare nel santo silenzio senza sprecare il dono della parola.
 
Solo qualche giorno fa ho conosciuto un momento di pace, che voglio dirti. È stato quando mia madre mi ha raccontato come stava dopo avermi partorito:
 
Piangevo.
Piangevo. E ancora piangevo.
Tutti mi stavano vicini e mi dicevano che andava tutto bene e non c’era motivo per piangere…
Ma non potevo smettere di piangere…
Quell’essere che tenevo tra le braccia era venuto al mondo per morire…
Ecco. Ora lo so. 
So che questo sentivo allora. 
Quell’avvilupparsi di amore e dolore insieme, che può trovare pace solo nella compassione.
In quel sentimento di accettazione che forse solo ora inizio a conoscere.

 
Vorrei lasciarmi finire, ma sento invece che posso consegnare la mia vita ad una forza più grande. Posso fidarmi.
In questo momento sto camminando con la Morte accanto.
Anzi no. Io sono Lei e Lei è me.
Ultima modifica il Venerdì, 17 Marzo 2017 20:02
Letto 328 volte
Ti piace?
(11 Voti)

Commenti (0)

Rated 0 out of 5 based on 0 votes
Ancora non ci sono commenti dei visitatori.
Perchè non inizi tu ad attivare il dibattito?

Lascia un Commento!

Per pubblicare IMMEDIATAMENTE i tuoi commenti Registrati o Entra nel tuo account. Sign up or login to your account.
Allegati (0 / 3)
Share Your Location