Domenica, 28 Settembre 2014 00:00

Enneagramma: simbolo e strumento di conoscenza

Scritto da
Ti piace?
(49 Voti)
L’Enneagramma è un simbolo straordinario che permette al cercatore spirituale di fare una mappatura completa di se stesso e dell’universo tutto.
L'Enneagramma è un simbolo misterioso, che Gurdjieff ha introdotto in Europa agli inizi del secolo scorso e che può essere considerato una sintesi del suo insegnamento. Il maestro armeno lo utilizzava per insegnare ai suoi allievi a conoscere se stessi, individuando la forma di lavoro più adatta per ognuno e facendo comprendere la direzione della propria evoluzione interiore.
L'Enneagramma (dal greco Ennea = Nove e Gramma = Lettera dell'alfabeto, Segno) è costituito da un triangolo equilatero interno che è solo tratteggiato: esso riveste un significato profondo, che bisogna scoprire, e da un esagono irregolare, che s'inscrivono in un cerchio, figura geometrica che – esotericamente – rappresenta la perfezione e la completezza.

Le punte vanno a toccare, nel sovrapporsi, a nove punti del cerchio, esattamente equidistanti tra loro, che vengono numerati in senso orario. È importante comprendere il significato di questi punti, perché strettamente connesso al Lavoro su di Sé. Nel libro: "Frammenti di un insegnamento sconosciuto", Ouspensky, scrive: "Per essere compreso, l'Enneagramma deve essere pensato in movimento, come se si movesse. Un Enneagramma statico è un simbolo morto; il simbolo vivente è in movimento".
Quando parliamo di movimento ci riferiamo al fatto che il corretto utilizzo dell'Enneagramma ci porta a comprendere qual è la direzione dello sviluppo, quali sono le possibilità di movimento che hanno gli uomini, per sfuggire alle caratteristiche del proprio tipo e per evolversi.

L'Enneagramma, mappa della realtà psichica del ricercatore dello spirito, rappresenta uno strumento attraverso il quale apprendere a rimanere in ascolto di se stessi, mentre si percorre la Via spirituale, che possiamo descrivere come un percorso a spirale, che porta incontro ad ascese e a cadute. Le volte in cui nella vita ci si sente persi in un circolo vizioso e si è accompagnati da una sensazione di smarrimento, si potrà utilizzare uno strumento che, come una bussola, può aiutare a ri - orientarsi.
Dentro di noi esistono, infatti, delle forze alle quali spesso non riusciamo a sottrarci, che prendono il sopravvento e che determinano comportamenti sempre uguali, ci rendono meccanici. Uno dei più gravi errori dell'uomo è la sua illusione riguardo al suo 'Io'. L'uomo non e' una sola e stessa persona. In realtà egli è sempre una persona differente. Non è mai quello di un minuto prima. Il suo 'io' cambia velocemente come i suoi pensieri e i suoi sentimenti, i suoi umori.

L'uomo non riesce a governare queste parti: esse sono l'espressione dei meccanismi con cui l'uomo reagisce a questi stimoli e accadimenti esterni.
E' fondamentale imparare ad osservarsi per arrivare a conoscersi. Ma occorre possedere degli strumenti per osservarsi, per viaggiare interiormente e per entrare in relazione con il divino.
Letto 4775 volte Ultima modifica il Martedì, 03 Maggio 2016 22:56

Commenti (0)

Rated 0 out of 5 based on 0 votes
Ancora non ci sono commenti dei visitatori.
Perchè non inizi tu ad attivare il dibattito?

Lascia un Commento!

Per pubblicare IMMEDIATAMENTE i tuoi commenti Registrati o Entra nel tuo account. Sign up or login to your account.
Allegati (0 / 3)
Share Your Location