Domenica, 02 Febbraio 2014 18:18

Esperienze interiori: un colpo all'Essere!

Scritto da
Ti piace?
(41 Voti)
La scoperta di aver costruito nella propria vita un’immagine falsa di noi, ci porta alla scoperta del nostro proprio volto reale.
Io sono fatto così... Sono una persona buona, ma quando perdo la pazienza... Ho questo o quell'altro difetto, che ci posso fare? Questa cosa non mi è mai piaciuta! Sembrava un tipo normale... e poi...
Bang! È il rumore che fa un'immagine di me quando si disintegra. Di solito all'improvviso.
Confusione, incredulità. E io lì a chiedermi dov'è finita quella persona. Ma soprattutto... chi è quell’altra che è rimasta?

Identificazione. Sei tu! Vecchia, cara, mai-del-tutto-conosciuta identificazione. Cosa sei? Quanti volti hai? Tu mi immergi in tutto ciò che mi accade… e io mi perdo, non ci sono più. Perché ti rafforzi proprio quando sembravi indebolirti? E io divento ciò che in quel momento sto pensando, dicendo o facendo con più o meno grande convinzione. Ma poi…
Bang! Un colpo all’Essere! E un'altra falsa immagine di me cade in frantumi.
Non sono più neanche questo.
E adesso?

Ah ecco, ora mi ricordo. Fortuna che dentro me esiste una persona silenziosa, serena, anche un po’ saggia, che sorridendo mi parla così:
“Bene! Ho scoperto di non essere nemmeno questo. Così sono un po' più leggero, un po' più trasparente, un po' più simile al Cielo.”
Letto 1921 volte Ultima modifica il Martedì, 03 Maggio 2016 23:21

Commenti (2)

Rated 0 out of 5 based on 0 votes

E cosa succede in te quando ti accorgi che tutti questi io sono funzionali all'idea che hai di te?
Cosa capita quando la tua personalità rimane senza difesa?
Quando ti accorgi che tutto e maya, cosa rimane di tutti i tuoi io?
Una piccola scintilla silenziosa da nutrire con pazienza, qualcosa che in te è rimasto un seme
è aspetta di essere innaffiato per poter crescere e germogliare nel giardino interiore.

  Allegati
  Ospite

Da anni cercavo, cercavo, cercavo. Cosa cercavo? Non lo so ma cercavo. Qualsiasi libro, qualsiasi sport, qualsiasi cosa per riempire i miei vuoti. Capivo che c'era qualcosa che non andava nelle risposte che mi davano. Mi chiedevo come mai con una persona mi comportavo in una maniera, con un'altra persona mi comportavo in una maniera diversa, e con un'altra persona ancora, mi comportavo in maniera ancora diversa. Ma perchè, mi chiedevo? Un giorno mi imbattei in un libro... in questo libro l'autore spiegava degli esercizi per osservarsi. Feci tutto da solo, nessun amico o nessuna guida che potesse starmi vicino. Iniziai a osservarmi, all'inizio lo presi come un gioco, poi non fu più un gioco. Mi feci orrore. Quando vidi le menzogne che raccontavo agli altri, ma soprattutto a me stesso, andai in tilt. Sono stato male per mesi, schizofrenia paranoide, pensai... Le mie difese si erano sgretolate in una settimana, la notte tremavo di paura. Si creò in me un Mago, un'identità che mi permise di sopravvivere a tutti i miei io che ormai erano spuntati fuori dal vaso di pandora. Sono vivo per miracolo.

  Allegati
  Ospite
Ancora non ci sono commenti dei visitatori.
Perchè non inizi tu ad attivare il dibattito?

Lascia un Commento!

Per pubblicare IMMEDIATAMENTE i tuoi commenti Registrati o Entra nel tuo account. Sign up or login to your account.
Allegati (0 / 3)
Share Your Location
Avvio Cron Job