Martedì, 01 Aprile 2014 20:17

Esperienze interiori: come trasformare gli sbagli in occasioni

Scritto da
Ti piace?
(53 Voti)
Come fare a "cadere" bene? Come sbagliare trasformando gli errori in opportunità? Bisogna imparare, saper cadere è quasi un'arte.
Quante volte siamo caduti?
Molte sono le cause: perché siamo inciampati in un ostacolo, per una scivolata, perché eravamo distratti e non ce ne siamo accorti, perché cedono le gambe, perché qualcuno ci ha investiti... ma sempre perché abbiamo perso l'equilibrio.
E sono molti i modi di reagire: annaspare per stare in piedi, opporsi zoppicando, aggrapparsi a qualsiasi cosa e bloccarsi in una posizione che garantisca un senso di stabilità. E anche lamentarsi, imprecare, dare la colpa a qualcuno o a qualcosa, far finta di niente, o persino ridere per l'imbarazzo.

Ci si può fare molto male. Perciò è legittimo tentare di evitare la caduta, o almeno limitarne i danni.
Come bisogna cadere? E una volta a terra, che si fa?
La caduta porta sgomento quando si crede di non cadere mai; per questo ci manda in frantumi, come tutte le cose rigide.
L'idea invece che possiamo cadere in qualsiasi momento ci rende più flessibili.
La caduta contiene una grande sapienza: la possibilità di vedere, di sperimentare, di imparare.
E infine l'occasione di rialzarsi, cambiati, mai più come prima.

Noi non vogliamo cadere, perché ci spaventa l'idea di vederci ammucchiati scompostamente per terra davanti a un dio giudicante, cui bisogna dimostrare che non è successo niente, che va tutto bene, che siamo ancora perfetti.
Oppure possiamo vederla in un altro modo: ogni caduta è una tappa di crescita davanti a un dio innamorato e curioso, cui non dobbiamo dimostrare nulla, che magari sorride insieme a noi e ci da una mano per ricominciare.
Letto 1849 volte Ultima modifica il Martedì, 03 Maggio 2016 23:14

Commenti (1)

Rated 0 out of 5 based on 0 votes

Mi piace questo imparare a cadere di fronte a un dio innamorato che ci risolleva, ci consola e ci asciuga le lacrime, ci abbraccia e ci dice: "non avere paura, non è successo niente di irreparabile! riproviamo, io sto qui accanto a te."

  Allegati
  Ospite
Ancora non ci sono commenti dei visitatori.
Perchè non inizi tu ad attivare il dibattito?

Lascia un Commento!

Per pubblicare IMMEDIATAMENTE i tuoi commenti Registrati o Entra nel tuo account. Sign up or login to your account.
Allegati (0 / 3)
Share Your Location