Mercoledì, 02 Dicembre 2015 00:00

Esperienze interiori: il rilassamento

Scritto da
Ti piace?
(11 Voti)
La disciplina del rilassamento, la remissiva accettazione di ciò che accade in me in un momento preciso… Questa è l’educazione a osservarsi!
Se amplifichiamo le nostre abilità di rilassamento... accadono magie!
Di sicuro ne avete già fatto esperienza anche voi, ma io ci rifletto su in continuazione da due settimane.
Ho male agli occhi quando sto molto al computer e questa è la consuetudine visto che uso il pc per lavorare, cercare informazioni, sbrigare pratiche amministrative, per cercare di capire come accidenti venire a capo di queste amate “pratiche amministrative”, o per rilassarmi con un film. Mi sono quindi chiesta se devo rassegnarmi ad avere ogni sera gli occhi stanchi e indolenziti con conseguenti mal di testa, oltre a vedere sempre un po’ peggio!
Quando mi sono sentita addosso quest’attitudine rassegnata mi sono ribellata, ho iniziato a darmi da fare per capire come funziona l’occhio umano e come si può contrastare un peggioramento della vista.

È riapparso nella mia memoria un nome e il ricordo di chi me ne aveva parlato, perché aveva sperimentato il metodo Bates e gli occhiali stenopeici. Sono quegli occhiali scuri dotati di particolari fori, che sembrano tanto bizzarri. Montano una specie di griglia che sta al posto delle normali lenti bloccando l’ingresso dei raggi luminosi che creano disturbo alla visione nitida, mentre facilita l'ingresso solo per i fasci luminosi che, viaggiando perpendicolarmente alla retina, sono naturalmente diretti alla zona sul fondo del nostro occhio, responsabile della visione nitida.
Li sto usando ed è assolutamente vero che vedo meglio e che sento i miei occhi molto più riposati, meno mal di testa, wow!

Ma ciò che mi incuriosisce è il meccanismo: la griglia davanti agli occhi mi infastidisce appena li indosso ma, poiché il fastidio lascia spazio a una visione più nitida e al sollievo dalla stanchezza, mi sono resa conto, per analogia, del meraviglioso e creativo rapporto che continuamente posso scoprire nella mia vita tra costrizione e rilassamento, tra disciplina e lasciarsi andare.
Io faccio fatica ad accettare la disciplina e la regolarità a cui mi oppongo spesso inconsapevolmente in mille modi.
Eppure mi sorprendo a constatare, in diverse occasioni, quali meraviglie regali il sottomettersi consapevolmente ad una disciplina. Prendiamo quest’esempio del passare da una visuale libera del mondo esterno, alla fatica di vederlo attraverso delle fessure: è un’esperienza costantemente limitante, non mi lascia scampo allo scontro con la griglia nera che si frappone a una visione senza ostacoli.
Osservo che i miei occhi son costretti in questo modo a fare tanti micromovimenti e successivamente si sentono poi liberi di “lasciarsi andare” e di sperimentare attraverso il rilassamento, anziché costringersi alla fissità della messa a fuoco attraverso le mie consuete lenti graduate per miopia e astigmatismo.

Anche la tecnica del posare i palmi delle mani davanti agli occhi – una delle tecniche suggerite dal metodo Bates - permette loro di rilassarsi nel buio contribuendo così a liberarli da fatica e sforzo costanti.
Il risultato in entrambi i casi è una visione parecchio più nitida!
Accade così anche nel mio lavoro interiore.

Le intuizioni, le comprensioni più profonde su ciò che mi accade di vivere, le ispirazioni, non sono frutto di una tensione emotiva, fisico-corporea, mentale, che paragono allo sforzo della messa a fuoco. Esse giungono invece come regali nei momenti in cui mi lascio andare, nel buio, mentre cedo alla disciplina del rilassamento, della remissiva accettazione di ciò che in quel momento accade in me, molto al di là della mia umana volontà.
Il trucco sta nell’accettare quella disciplina e poi la magia accade!

Sto imparando a educarmi a vedere.
Letto 1349 volte Ultima modifica il Martedì, 03 Maggio 2016 21:40

Commenti (0)

Rated 0 out of 5 based on 0 votes
Ancora non ci sono commenti dei visitatori.
Perchè non inizi tu ad attivare il dibattito?

Lascia un Commento!

Per pubblicare IMMEDIATAMENTE i tuoi commenti Registrati o Entra nel tuo account. Sign up or login to your account.
Allegati (0 / 3)
Share Your Location