Lunedì, 09 Dicembre 2013 22:21

Esperienze interiori: lo sguardo di un bambino

Scritto da
Ti piace?
(37 Voti)
La scoperta della propria originalità come strumento di crescita. Scopri la tua leggendo questo articolo.
Avete mai guardato bene un bambino negli occhi? Quanta curiosità, quanta fiducia, quanto stupore, quanta voglia di imparare, perché imparare per lui è ancora giocare. E lo fa muovendosi, esplorando lo spazio. Lo fa parlando e facendo domande. Osando sempre.
Può arrivare un giorno, per quel bambino, in cui si innalzeranno degli ostacoli contro i quali la sua innocenza andrà a sbattere: rimproveri, divieti, disattenzione, tradimento. E si farà male.
Poi il bambino crescerà e quel male si sarà intanto insabbiato come un serpente che striscia nascosto tra le dune e che può uscire di scatto a mordere non appena sente il pericolo di essere calpestato.

Certe frasi ascoltate da quel bambino diventano convinzioni, giudizi, opinioni.
Immaginiamo ora di guardare bene negli occhi quel bambino cresciuto: dov’è finita tutta la meraviglia di un tempo? Sembra appannata e incrostata di sospetto e paura.
Tutto perduto? No, riprendere quello sguardo è possibile. Iniziando da subito e rendendo ciò lo scopo più importante della propria vita.
Si tratta di scavare nella sabbia sporcandosi le mani e trovare il serpente. Osservarlo e rispettarlo perché lui può indicare la direzione.
Questo è cominciare a Lavorare e a Ricordarsi di sé. Incamminarsi per tornare a casa.
Letto 2046 volte Ultima modifica il Martedì, 03 Maggio 2016 23:24
Altro in questa categoria: Quarta Via: conosci te stesso (?) »

Commenti (3)

Rated 0 out of 5 based on 0 votes

Sto osservando in questi ultimi giorni quanto gli altri mi aiutano a ritrovare lo stupore là dove ho disimparato a vederlo. E sono degli insospettabili: persone da cui in quel momento non mi aspetto - a causa del mio torpore - nessun insegnamento, nessuna consocenza. Che grande MERAVIGLIA, imparo con umiltà a vedermi addormentata, anche di questo gioisco con STUPORE!

  Allegati
  Ospite

Anche Dostoevskij parlava di una Bellezza he salverà il mondo ...

  Allegati
  Ospite

Anche il vecchio Zorba si stupiva di tutto, della bellezza soprattutto! Perdere la percezione della bellezza è come morire!
Oggi c'è un cielo terso e l'aria è frizzante, la sento fredda mentre mi entra nelle narici. Il sole batte sulle pietre.

  Allegati
  Ospite
Ancora non ci sono commenti dei visitatori.
Perchè non inizi tu ad attivare il dibattito?

Lascia un Commento!

Per pubblicare IMMEDIATAMENTE i tuoi commenti Registrati o Entra nel tuo account. Sign up or login to your account.
Allegati (0 / 3)
Share Your Location
Avvio Cron Job