Mercoledì, 07 Maggio 2014 00:00

In principio era il Caos

Scritto da Luciano Cercatore
Ti piace?
(12 Voti)
Il Caos aveva invaso i 33 mq del mio appartamento.“Bisogna essere un buon Padre di famiglia” dice ancora quel Gurdjieff immaginario. Cosa vuol dire? Scoprilo leggendo questo articolo!
Caro lettore, oggi sono nel Caos!

Dopo due settimane di duro lavoro, senza staccare gli occhi dallo schermo del computer, ho finalmente alzato lo sguardo, ho ispezionato l’ambiente intorno e l’ho osservato. L’ho visto e sentito, in tutto il mio essere.

Il Caos aveva invaso i 33 mq del mio appartamento. E così come il divano, la cucina, il bagno e il pavimento erano pieni di cose fuori posto, sporche, senza senso, allo stesso modo la mia testa, il mio cuore e anche il mio corpo si sentivano stanchi, persi e pesanti.

“Devi essere un buon Padre di famiglia, prima di pensare a qualsiasi sviluppo”, mi direbbe Gurdjieff, guardandomi con occhi penetranti e affilandosi i baffi.

Non è uno scopo facile! Una parte di me vuole fuggire altrove, con la speranza di tornare a casa dopo qualche ora, per scoprire che dei piccoli elfi o fate hanno pulito tutto perbene al posto mio. Conosco quella parte, è il piccolo Luciano.

Invece rimango lì, a guardare il mio disordine. A viaggiare con la memoria a tutte le volte in cui quel piccolo uomo che sono ha lasciato cadere qualcosa, a tutte le volte in cui ha abbandonato il bicchiere in un posto qualsiasi, a tutte le volte... Ma in quel momento sento una voce dentro di me: “Luciano, sempre il solito! Oggi rimani qui in punizione, fino a quando la tua camera non sarà pulita perbene!”

Si tratta di una voce molto chiara e familiare. Una voce che fino ad oggi non sono stato capace di individuare; ne percepivo soltanto gli effetti in ogni cellula del mio corpo. Ogni volta che dovevo pulire, nel profondo mi sentivo in punizione.

Ecco qual è il mio rapporto con la pulizia e con la cura della mia casa. Ed io, nella mia inconsapevolezza, potevo fare solo due cose: ribellarmi e andarmene oppure comportarmi come un bravo bambino.

“Bisogna essere un buon Padre di famiglia” mi dice ancora quel Gurdjieff immaginario. Ed io continuo a stare lì, fermo, a guardare il Caos, cercando una terza strada, diversa da quelle che erano sempre state le mie “scelte”.

Una terza strada… una Terza Forza

Credo di averla trovata in quel momento. Restano queste parole, pronunciate da una voce nuova dentro di me: “Cosa vuoi fare Luciano? Dove e come vuoi vivere tu? Cosa ti piace? Questo luogo è solo tuo, è il tuo tempio. Sei tu, adesso, il Padrone di Casa”.

La mia casa diventerà il mio tempio. Comincerò da quel bicchiere fuori posto…

E tu?

Luciano Cercatore

Letto 913 volte Ultima modifica il Sabato, 21 Maggio 2016 18:14

Commenti (0)

Rated 0 out of 5 based on 0 votes
Ancora non ci sono commenti dei visitatori.
Perchè non inizi tu ad attivare il dibattito?

Lascia un Commento!

Per pubblicare IMMEDIATAMENTE i tuoi commenti Registrati o Entra nel tuo account. Sign up or login to your account.
Allegati (0 / 3)
Share Your Location
Avvio Cron Job