Mercoledì, 21 Maggio 2014 11:33

Quarta Via: I combustibili dei centri

Scritto da
Ti piace?
(68 Voti)
Come ogni macchina che si rispetti anche la nostra ha necessità di un combustibile che le permetta di funzionare e che si trasformi in energia preziosa.
Come ogni macchina che si rispetti anche la nostra ha necessità di un combustibile che le permetta di funzionare.
Un combustibile che si trasformi in energia preziosa per il nostro lavoro interiore.

Osservarci.... avere consapevolezza significa GETTARE UN RAGGIO DI LUCE DENTRO NOI STESSI;  e la luce è energia.
Per questo motivo Ouspensky ha definito l'energia " aspetto meccanico della consapevolezza ".
Per vivere ma sopratutto per fare un reale lavoro su noi stessi, abbiamo bisogno di energia; ci serve l'energia fisica o meccanica ( utilizzata nel lavoro fisico ), l'energia vitale ( per il funzionamento del corpo ), l'energia psichica o mentale ( utile al funzionamento dei centri ) e l'energia della consapevolezza. Accade raramente che ogni centro utilizzi il combustibile che gli è adatto, sostituendosi gli uni agli altri , rubandosi il lavoro a vicenda, i centri finiscono con l'utilizzare l'energia sbagliata, andando incontro a disfunzioni.

MA COME PUO' LA NOSTRA MACCHINA PROCURARSI LE ENERGIE ADEGUATE?

La risposta potrebbe sembrare semplice: mangiando. Sappiamo che un'alimentazione equilibrata ci fornisce l'energia necessaria per vivere.
Ma secondo Gurdjieff tutto ciò che entra nel nostro corpo è nutrimento... quindi non ci nutriamo di solo cibo, ma anche di aria, impressioni , sia positive che negative. Ma tutto ciò di cui ci nutriamo non può essere semplicemente introdotto nel nostro corpo: DEVE ESSERE ANCHE DIGERITO PER ESSERE TRASFORMATO IN ENERGIA.
L'uomo cosidetto ordinario, quello che non compie nessun lavoro su se' stesso, quindi l'uomo meccanico, si limita solamente alla digestione del primo tipo di alimento, cioè il cibo. Questo perchè riuscire a  "digerire", a trasformare in energia anche l'aria e le impressioni, richiede una consapevolezza di se' che l'uomo ordinario ancora non possiede se non in rari e sporadici momenti.
Letto 2289 volte Ultima modifica il Martedì, 03 Maggio 2016 19:39

Ti potrebbe anche interessare...

Commenti (2)

Rated 0 out of 5 based on 0 votes

Come in cielo, così in terra.
Ciò che succede nella vita spirituale, succede anche nella vita materiale, e in tutto ciò che potrebbe esserci tra queste due.
Come Salvatore si identifica nel suo professore, cercando di mimarne tutte le scelte e le emozioni, così un centro si identifica in un altro centro, cercando di funzionare come esso, mimando velocità, chiavi di interpretazione e combustibile.
Solo che questo gioco lo si fa sempre e almeno in due; Un centro può giocare a nascondersi dietro un dito ma non ci crederà realmente finchè l'altro centro non mentirà dicendo:"NON TI VEDO!!!"
E diventa l'ombra.
Ma quanto è popolata l'ombra..........
E non si può vedere nel buio, lo sappiamo tutto.
Anche gli astrofisici ci dicono che non si possono vedere i buchi neri!
Caspita!! Il cielo è nero, come si potrebbe?
Però, però...
Li hanno scoperti!!!
Come?
Seguendo la luce che i buchi attirano e sottraggono alle altre stelle.
Così coi centri potrei a lavorare in negativo.
Per trovare il centro situato nell'ombra seguire le dispersioni di energia degli altri centri(raccolgo materiale avendo un obiettivo preciso).
Alleno il centro visibile a fare il suo lavoro, e solo il suo lavoro(la perfezione non è fare le cose giuste senza sbagliare, ma esprimere se stessi).
Alla fine si dovrebbe spegnere il buio!

  Allegati
  Ospite

Non vi è dubbio, che ogni "sistema" necessiti di un carburante specifico per funzionare.
Le piante necessitano di uno specifico tipo di alimentazione.
Gli animali, a loro volta maggiormente complessi, di un'alimentazione ancora piu' complessa.
L'Uomo, l'Essere più complesso, necessita di un'alimentazione a sua volta piu' complessa. Cibo necessita al nostro sistema per muoversi correttamente ed agire, cibo necessita al nostro cervello per pensare e considerare correttamente, cibo è necessario al nostro cuore, o c.d. "Centro Emotivo" nella terminologia della QV perchè anch'esso, possa "funzionare" , possa VIVERE ! Bene, allora, noi SIAMO COSCIENTI CON QUALI ALIMENTI PERLOPIU' NUTIAMO IL NOSTRO SISTEMA? CHE QUALITA' HANNO? BUONA, MEDIOCRE, SCARSA, PESSIMA, o addirittura, TOSSICA, QUALITA' ? Pensiamoci..... Gi

  Allegati
  Ospite
Ancora non ci sono commenti dei visitatori.
Perchè non inizi tu ad attivare il dibattito?

Lascia un Commento!

Per pubblicare IMMEDIATAMENTE i tuoi commenti Registrati o Entra nel tuo account. Sign up or login to your account.
Allegati (0 / 3)
Share Your Location
Avvio Cron Job