Domenica, 12 Ottobre 2014 00:00

Quarta via: L’interpretazione dei Sogni e i Centri Superiori

Scritto da
Ti piace?
(54 Voti)
I nostri sogni possono contenere informazioni preziose sul nostro presente e darci indicazioni sulla direzione da seguire.
Chissà quante volte ci siamo chiesti da dove provengono e cosa ci vogliono comunicare i nostri sogni.
Partiamo da qui: una vecchia allegoria descrive l'uomo come una carrozza trainata da cavalli, dove il cocchiere rappresenta l'intelletto, la vettura il corpo e il suo impulso alla sopravvivenza, cioè il nostro centro istintivo motorio, e i cavalli le emozioni.

Questa mappatura dell'uomo è ampiamente utilizzata nella Quarta Via e definisce quelle funzioni del nostro essere che denominiamo "Centri". Da essi proviene la maggior parte dei nostri sogni, che ci permettono di comprendere lo stato in cui si trova un determinato Centro, o anche le conquiste realizzate, o ciò che dobbiamo ancora sviluppare. Quindi l'Insegnamento afferma che esistono diverse classi di sogni: sogni istintivi, intellettuali o emozionali.
Un esempio ci può subito chiarire quest'idea: se iniziamo una dieta, non è raro sognare del cibo o di essere a tavola mangiando a sazietà. I sogni caotici e che hanno a che fare con la nostra quotidianità provengono solitamente dal nostro Centro istintivo-motorio. Moltissimi dei nostri sogni vengono proprio da qui.
Tutti noi siamo in relazione con il nostro mondo interiore, oltre che con il mondo esterno. Questa nostra interiorità è una fonte ricca di materiale che alimenta ininterrottamente i sogni. Ed è proprio il mondo dei sogni che porta alla luce una parte della nostra psiche, cui possiamo dedicare attenzione e Lavoro.

Ma alcuni sogni che talvolta hanno caratteristiche positive, di gioia e serenità, o che comunque ci presentano immagini particolarmente forti e che non hanno nulla a che fare con la nostra vita ordinaria, possono originarsi nelle parti più alte del nostro psichismo e porgerci la testimonianza d'influenze più raffinate. Ci fanno comprendere meglio noi stessi, la nostra situazione attuale e i nostri stati interiori.
Queste parti "più alte" del nostro psichismo, che utilizziamo di solito raramente, vengono denominate "Centro Emozionale Superiore" e "Centro Intellettuale Superiore". Gurdjieff affermava che nell'essere umano questi Centri sono completamente sviluppati e cercano di comunicare con noi costantemente.
Possiamo chiederci se davvero è così straordinario ricevere indicazioni dai nostri Centri Superiori attraverso il sonno e i sogni. Se la differenza fondamentale tra il nostro Centro Emozionale e il nostro Centro Emozionale Superiore è la velocità, possiamo ipotizzare che nei contenuti onirici non sia così raro scorgere dei messaggi che riescono a valicare la nostra mente razionale.

Essi ci parlano con un linguaggio non comune, sempre attraverso immagini. È lo stesso linguaggio delle parabole del Nuovo Testamento: il linguaggio proprio del Centro Emozionale Superiore. Le immagini sono importanti e dobbiamo considerarle come simboli, più che nel loro contenuto letterale.
Nella nostra vita quotidiana, il nostro identificarci con quell'"Io" di turno ci fa diventare ciechi e sordi alle Influenze Superiori provenienti da questi Centri. E così siamo spesso muti quando potremmo dire qualcosa di Reale.
Immagini oniriche potenti, come ad esempio immergersi in acque torbide o profonde, pericolose o limpide, fare scoperte straordinarie di nuove città o territori nascosti, cadere in precipizi, scampare a pericoli, uscire dal fango o dalla sporcizia, possono veicolare un chiaro significato simbolico. Possiamo imparare a leggere tutte queste immagini alla luce del nostro sviluppo personale e al nostro percorso. È possibile attraverso di esse riconciliare le nostre due Nature, Umana e Spirituale, grazie a comprensioni sempre nuove. L'Influenza Spirituale giunge a noi più frequentemente di quanto crediamo, proprio attraverso i nostri sogni.
Tramite i sogni è possibile scoprire un nuovo significato, dare una lettura più ricca a ciò che accade intorno a noi, comprendere dove dobbiamo andare. Sono come un dono, di solito portano con sé un forte contenuto emozionale, che ci può accompagnare per molto tempo nei giorni successivi.

I sogni che provengono dai Centri Superiori hanno a che fare intimamente con noi stessi e ci rappresentano anche in relazione ad altre persone e in svariate situazioni. Sono carichi, ovviamente, dalle nostre associazioni personali, ma grazie al Lavoro, il loro significato oggettivo può diventare per noi sempre più cristallino. Questi sogni ci invitano a riflettere su cosa sia utile alla nostra crescita, sul significato simbolico delle immagini che ci sono giunte, sulle idee che possono generare. È un processo che prosegue nello stato di veglia, e in cui la nostra mente diventa attiva e creativa: in una parola viva.I messaggi dei Centri Superiori che ci raggiungono mediante il territorio affascinante dei sogni continuano a esercitare un misterioso richiamo verso il Risveglio ad una Realtà più grande. Ci forniscono risposte, da cui possiamo essere sanati, consolati, confortati. Possiamo rigenerarci, nel senso di Rinascere.
I sogni possono trasformare il nostro essere, e molto spesso lo fanno sempre attraverso il linguaggio della Bellezza, e sempre meravigliandoci.
Letto 2270 volte Ultima modifica il Martedì, 03 Maggio 2016 22:53

Commenti (0)

Rated 0 out of 5 based on 0 votes
Ancora non ci sono commenti dei visitatori.
Perchè non inizi tu ad attivare il dibattito?

Lascia un Commento!

Per pubblicare IMMEDIATAMENTE i tuoi commenti Registrati o Entra nel tuo account. Sign up or login to your account.
Allegati (0 / 3)
Share Your Location