Giovedì, 19 Febbraio 2015 00:00

Tradimento

Scritto da Luciano Cercatore
Ti piace?
(10 Voti)
Cosa accade quando veniamo traditi? Come superare le difficoltà che si presentano nel nostro cuore? Leggi le esperienze di Luciano su questi temi.
Car@ lettore,

l’ho vista con un altro. Sophie, la donna che stupidamente amo, con un uomo sui cinquanta. Lui fascinoso. Lei tenera, sorridente. Lui con un braccio le aggroviglia la vita. Avevo visto sulla sua scrivania l’invito per una mostra, di un certo Pablito Strauss. Giorni prima mi aveva comunicato vaga che quella sera non ci sarebbe stata.

Un feroce istinto animale mi conduce la sera stessa dall’altra parte di Oscurania, a quella mostra. Sta accadendo. Non ci credo. La mia mente tenta ostinata di cancellare il fotogramma. Vano. È la realtà. Lo sta baciando.

Scappo, perché è troppo forte, scappo perché il cervello si rompe. Perché sono invaso da una spaventosa devastazione. Sono freddo come fuoco che non brucia, le ossa si spezzano, regredisco allo stato di bozzolo.

Senso di profanazione. Qualcuno ha saccheggiato la mia casa.

Sophie, appena siamo arrivati al centro del mio cuore, tu hai sferrato il colpo mortale.

Ti ho permesso io di entrare, ingenuo ragazzino.

E un dolore così non si può comprendere. Un dolore così ti strappa gli occhi, ti schiaccia l’intestino, ti comprime ogni singolo nervo.

Verso casa… adesso mi metto a meditare, e ritrovo il mio centro.

Dove condurrò questo misero essere rotto in mille frantumi?

Sul pianerottolo incontro Mami, la mia vicina, la bizzarra maga conosciuta la settimana scorsa. Mi guarda con intensità, sono sconvolto, lei sembra sentirmi, sembra sapere. Non dice nulla, ma ho la sensazione che sia presente al mio dolore.

Mi sento più lieve.

L’annunciato Mutamento è arrivato.

Di fronte a Lui siamo tutti umani: maestri, santi, discepoli e anime semplici… siamo tutti fragili.

Luciano Cercatore
Letto 1617 volte Ultima modifica il Sabato, 21 Maggio 2016 18:50

Commenti (1)

Rated 0 out of 5 based on 0 votes

caro luciano,
le tue condivisioni sono per me di una preziosità senza misura.

mi hai fatto venire in mente quanto sia importante, in alcuni momenti, avere qualcuno che sia presente al nostro dolore.

molte volte mi è capitato di soffrire per ragioni simili a quelle che hai descritto. e mi sono giudicata per non essere abbastanza forte.

quando invece - ho poi scoperto - per superare alcune difficoltà è necessario proprio questo: accettare di essere deboli..

è solo da qui che può cominciare la trasformazione.

vedo che in molti usano la spiritualità come un modo per costruire barriere difensive di fronte alle sofferenze che la vita ci regala.

ma non si tratta di questo..

la spiritualità, per la mia esperienza personale, non è un modo per diventare invulnerabili o invincibili.

grazie di avermelo nuovamente Ricordato.

ti abbraccio con affetto

Gisella

  Allegati
  Ospite
Ancora non ci sono commenti dei visitatori.
Perchè non inizi tu ad attivare il dibattito?

Lascia un Commento!

Per pubblicare IMMEDIATAMENTE i tuoi commenti Registrati o Entra nel tuo account. Sign up or login to your account.
Allegati (0 / 3)
Share Your Location
Avvio Cron Job