Mercoledì, 15 Ottobre 2014 00:00

L’Uomo Nuovo

Scritto da Luciano Cercatore
Ti piace?
(9 Voti)
La vista del fantasma dei miei ingenui sogni d’amore si fissa in me per tutto il giorno. L’illusione è una prigione. Impara a liberartene leggendo qui.
Vengo da un momento di mutamento. La giornata ieri non è cominciata bene, appena esco dalla porta principale e passo davanti al “Bar Cuore”, intravedo la sagoma di Sophie ai tavoli e accelero il passo. Ma la vista del fantasma dei miei ingenui sogni d’amore si fissa in me per tutto il giorno. L’illusione è una prigione. Torno a casa e incontro la mia vicina animalista Yuma: “Sai che il bruco della mia pianta di basilico ha fatto il bozzolo? Vieni, vieni a vedere!” Non riesco mai a sottrarmi ai richiami eco-sentimentali di questa donna. Mi trascina di peso nel suo appartamento e mi fa vedere che dietro una foglia c’è una crisalide. Guardo con attenzione il complicato lavoro che quest’animale ha dovuto affrontare per imbozzolarsi per bene nella propria saliva, all’interno dell’involucro mi pare di intravedere le ali che si stanno formando. “Era un bel brucone grasso, sai? L’ho trovato nel basilico nuovo, poi mi sono accorta che le foglie avevano dei buchi tondi tondi e mi son detta: ‘Qui c’è un ospite!’ L’ho trovato: era verde come le foglie, e ho deciso di tenerlo”. Sorridendo penso: “Ma che strano!”

Torno a casa e mi getto sul divano: la sagoma di lei, il bruco, la crisalide, l’attesa, la vita e la morte che prelude alla vita…

Sono un cercatore, ma non sempre è facile. In questi anni ho visto molte cose prima celate dal sonno. Non sono uno, sono frammentato in mille parti, possiedo poca volontà, poco amore, prima di tutto verso me stesso. Ho visto il mio dolore, dietro la menzogna e l’immaginazione. Ho provato a modificarmi e ho compreso quanto è difficile. Però mi è parso di intravedere una direzione, ho mosso qualche passo nel lento processo di costruzione del mio vero essere, è nata in me una Forza Misteriosa che mi guida. Desidero vivere con libertà, amare coscientemente. Ma quante cadute in questo cammino.

Perché un uomo dovrebbe affrontare queste tappe così dure? Perché crede nella possibilità di rinascere come Uomo Nuovo.

Oggi esco di casa ed ecco ancora Yuma… ma questa donna è sempre sul pianerottolo ad attendermi? Con l’entusiasmo di una bambina mi tira dentro: “Guarda, il bruco ha una compagnia, c’è un altro nuovo ospite!” Sullo stelo del basilico è apparsa una farfalla. Guardo meglio, il bozzolo è vuoto: “Non è un nuovo ospite, è quello vecchio che si è trasformato!” Alla notizia esulta: il suo bruco è pronto per volare, sta facendo asciugare le ali all’aria del mattino.

Ti abbraccio nel Cammino di Metamorfosi

Luciano Cercatore
Letto 1722 volte Ultima modifica il Sabato, 21 Maggio 2016 18:26
Altro in questa categoria: « La luce nell'ombra Vuoto Zen »

Commenti (2)

Rated 0 out of 5 based on 0 votes

Carissimo Fratello Cercatore,
cara Sorella cercatrice, si, strano a dirsi, ma anche per me, le cose stanno proprio così.
La sincronicità, così diceva il caro Jung.
Che "coincidenza ! " diremmo noi.... più fatalisti.
Ma.... anche Einstein, in merito, si espresse molto chiaramente, è sua infatti la celebre frase che appropriatamente si accorda a qualcosa che anche io, all'interno del mio "piccolo" Lavoro di Ricerca ,avevo dapprima intuito, e poi osservato, da tempo.... "Dio non gioca a dadi" .
E' bello, oltre che davvero molto importante, non sentirsi soli in questi frangenti di crescita interiore.
Grazie alle vostre condivisioni intime, anche io sento che non solo il solo, e che non sono l'unico, ad attraversare questi frangenti di vita, così importanti per la reale crescita, per il reale sviluppo interiore.
Grazie a questo, anche io a mia volta mi posso aprire, e mi posso mostrare, per quello che semplicemente sono, e come mi sento, posso esprimere lo stato interiore che vivo.
E questo è lo straordinario processo ed esercizio che attraverso l'apertura all'altro, mi permette di far penetrare un raggio di Luce in processi psicologici ed emozionali che sino ad allora si sono sempre svolti all'ombra, nell'Oscurità. E, come il maestro Gurdgieff ha instancabilmente nella sua opera insegnato e dimostrato, il semplice permettere che anche un solo, anche flebile, raggio di Luce, penetri all'interno dell'oscurità dei nostri processi meccanici ed inconsci, può iniziare a Trasformare quei processi, che come ben sappiamo, di norma, si svolgono purtroppo totalmente nell'oscurità dell'incoscenza, nell'ottusità dell' inscalfibile meccanicità.
Grazie Luciano, e grazie Artemisia, di cuore, per la vostra reale apertura di voi stessi.
Vi siete fatti del bene, e avete fatto del bene a tanti altri come me, che insieme a voi, stanno con tutte le loro forze, con tutto il loro cuore, con tutto se stessi, percorrendo questo sì, è verissimo, davvero difficile Cammino, lottando contro l'abitudine, le re-azioni, gli atteggiamenti e le pose meccaniche, contro l'ipocrisia ed il conformismo, la paura di vedere, e di vedere se stessi, chiaramente. Così come è.
Come si è.
Anche io cari Fratelli e compagni di Viaggio, in questo frangente, stò prendendo coscienza di alcune illusioni alle quali mi sono per un lungo tempo abbandonato.
Perchè?
In Cosa, ho voluto, io, autonomamente Credere?
In Cosa e perchè ho voluto Sperare?
Che cosa mi ha spinto a farmi delle illusioni circa questo fatto, o quella persona?
Perchè?
Ho io voluto credere, in qualcosa, in qualcuno, anche a dispetto, non-curante, di evidenti, chiari, fatti concreti?
Ahimè.... come mai succede questo?
Come mai, mi è successo?
Sono queste le domande sulle quali mi interrogo, e sulle quali, adesso, mi soffermo a meditare profondamente.
Vi ringrazio fratelli Cercatori, per permettermi di trovare la forza ed un senso, indispensabili per proseguire il Viaggio.
Grazie!
Con affetto fraterno, Gianni

  Allegati
  Ospite

Grazie fratello per questa condivisione. La sincronicità ha fatto si che proprio nel momento in cui ne ho bisogno mi stai facendo sentire che non sono sola e che anche se cado dentro al Bar Cuore fino all'umiliazione ogni volta che ascolto quel dolore sordo e cieco che spacca il cuore trovo una Forza Misteriosa e non esiste altro termine per definirla meglio, una forza potente come solo un Angelo può essere.

  Allegati
  Ospite
Ancora non ci sono commenti dei visitatori.
Perchè non inizi tu ad attivare il dibattito?

Lascia un Commento!

Per pubblicare IMMEDIATAMENTE i tuoi commenti Registrati o Entra nel tuo account. Sign up or login to your account.
Allegati (0 / 3)
Share Your Location
Avvio Cron Job